Maker Faire New York: DJ Shakey Interview - 💡 Fix My Ideas

Maker Faire New York: DJ Shakey Interview

Maker Faire New York: DJ Shakey Interview


Autore: Ethan Holmes, 2019

Foto di Nina Mouritzen

Nessuna discussione sui luoghi e sui suoni di Maker Faire sarebbe completa senza menzionare la musica innovativa rappresentata. I musicisti della Faire raramente si limitano a fare semplicemente musica con ciò che è disponibile; invece usano la loro ingenuità e creatività per escogitare mezzi per esprimersi esattamente come vogliono. Uno di questi musicisti è Julie Covello, alias DJ Shakey, e si esibirà al Music Stage alla fine di Maker Faire New York, domenica 30 settembre alle 4:20. Abbiamo incontrato Julie per saperne di più.

1. Parlaci del tuo controller Voltaxe. Come funziona e come l'hai sviluppato? Uno dei miei aspetti preferiti del controller Voltaxe è che è appeso alle mie spalle come una chitarra in modo che il pubblico possa vedere le mie mani, posso essere mobile, e posso interagire con i miei colleghi musicisti e con la folla. Il Voltaxe è una combinazione di alcuni controller più piccoli che sono sul mercato. Ha anche un mouse trackball ad esso collegato. L'ho progettato per avere la funzionalità che desideravo e per essere ergonomicamente facile e divertente da giocare. Ci sono voluti un bel po 'di prove ed errori più la risoluzione dei problemi per far funzionare il sistema. Ho avuto la fortuna di avere un artista in residenza alla Clocktower Gallery di New York e il sostegno della Jerome Foundation. È ancora un prototipo. A Maker Faire mi unirò la cantante jazz Svetlana Shmulyian, Trumpet Grrrl e Karl Scholz, il creatore di WerkBench, un'app beatbox dal vivo.

2. Con tutti i gadget musicali disponibili, perché hai deciso di crearne uno tuo? Gli esecutori di musica elettronica possono sembrare molto statici sul palco, specialmente se hanno bisogno di fare un sacco di mouse. Faccio un sacco di sedute e mousing nel mio ufficio - sul palco, voglio trasferirmi!

3. Da quanto tempo musica e come hai iniziato? Sono stato un DJ per oltre 20 anni. Considero il mio lavoro in "Controllerism" un'estensione di questo - voglio solo essere in grado di manipolare di più la musica, manifestare alcune delle idee che ho che vanno al di là di quello che puoi fare in uno stand di DJ. Mi piace anche giocare con i miei amici musicisti.

4. Questa non è la tua prima volta in Maker Faire. Parlaci della tua precedente esperienza e del motivo per cui hai deciso di partecipare di nuovo. L'anno scorso ho suonato con il mio socio musicale di lunga data e il bassista Alain Aaron Goldsmith, alias Aaroneous. Abbiamo un certo numero di atti in duo: suoniamo un set "Hobo-Tech" e live "Electro Swing". Il nostro nome è FreebassBK e abbiamo alcune pubblicazioni su Cotopaxi Music. Aaron raccoglie bassi da tutto il mondo. A volte ne porterà circa 10 sul palco e faremo un jam di battute mondiali. Da allora si è trasferito a San Francisco per studiare etno-musicologia, ma siamo in grado di suonare insieme di tanto in tanto.

Maker Faire è uno dei miei eventi preferiti di tutti i tempi e sono entusiasta di partecipare. Inoltre, praticamente tutti i miei amici stanno facendo attività qui!

5. Ti offri volontario per insegnare alle giovani donne a fare da dj al Willie Mae Rock Camp for Girls. Com'è stata quell'esperienza? Al Willie Mae Rock Camp una sessione tipica del campo dura una settimana e la maggior parte delle ragazze con cui ho lavorato hanno tra i 9 e i 13 anni. Insegniamo loro le basi del DJing nei primi due giorni e poi mettono insieme un DJ set o un DJ insieme a una band e fanno pratica ogni giorno. Entro sabato c'è una grande esibizione e tutti gli atti suonano. La musica è incredibile !!!! E 'un'ispirazione totale come in una sola settimana tutto si riunisca in questo fantastico spettacolo. È potente.

6. Hai oltre 9000 album in vinile nella tua collezione e ospitali alla Fiera dei dischi di Shakey. Qual è la tua opinione sul declino del vinile e sulla prevalenza dei formati digitali? Non odio i formati musicali - li ho e li uso tutti! Il vinile è fantastico, suona alla grande, sembra fantastico, cover carine, note di copertina, brani rari, cosa non amare ?! Ma anche i CD sono fantastici: il più stabile e portatile di tutti i formati, il formato go-to per i DJ mobili e i viaggiatori internazionali (così tanti DJ del Regno Unito si presentano con i CD). Il digitale non può essere battuto per avere migliaia di brani a portata di mano, manipolando la musica con cue point, effetti sonori, loop, ecc. IPads puoi inserire nello zaino e DJ un set ovunque - in auto, in una barca, su un galleggiante, in una parata - va tutto bene!

7. Parlaci del Warper Party che ospiti. Quanto è durato e quali cambiamenti hai visto nel corso degli anni? Quando ho iniziato a usare Ableton Live nel 2005, ho pensato di organizzare una festa per altri utenti, una specie di "Open Mic". Per farla breve, si è scoperto che gli artisti preferivano avere orari prestabiliti, e sebbene molti di loro usassero Ableton, altri no, così abbiamo finito con il nostro formato attuale, che è quello di far iscrivere gli artisti in anticipo e di mantenere si apre a qualsiasi musicista elettronico "lungimirante". Fu un enorme successo e innumerevoli artisti uscirono dalla lavorazione del legno eseguendo ogni tipo di spettacolo immaginabile. Stiamo andando avanti da oltre 6 anni come festa mensile e la community è davvero forte - alcune delle persone più interessanti con cui abbia mai avuto il privilegio di stare con. Per darci un'occhiata, abbiamo un gruppo su Facebook di Warper Party e un programma radiofonico su Art International Radio e su www.warperparty.com.

8. Cosa ami di più di New York? Amo la diversità di New York. C'è così tanto da esplorare qui - tanti stili musicali rappresentati e persone che fanno cose interessanti, un sacco di impollinazione incrociata - è come l'eterosi artistica. Sembra appena uscito meglio da NY (IMHO!).

Per tutte le informazioni necessarie per unirti a noi questo fine settimana, il 29 e il 30 settembre, presso la New York Hall of Science, vai al sito di Maker Faire New York.



Si Può Essere Interessati

Alt.CES - Giocattoli di ottica digitale EyeClops

Alt.CES - Giocattoli di ottica digitale EyeClops


Big Kid Bikes

Big Kid Bikes


Localmente cresciuto

Localmente cresciuto


La fabbrica delle sciocchezze

La fabbrica delle sciocchezze






Messaggi Recenti