Make presenta: il LED - 💡 Fix My Ideas

Make presenta: il LED

Make presenta: il LED


Autore: Ethan Holmes, 2019

I LED sono nella tecnologia intorno a noi, familiari e utili, ma potresti chiederti: chi li ha inventati? Come posso usarne uno? È possibile creare il mio LED?!? Impara le risposte a queste domande sconcertanti e altro ancora - MAKE presenta: il LED

Iscriviti al podcast MAKE | Scarica per iTunes

Abbiamo anche una trascrizione completa!

Le persone sono affascinate dalla luce. Intendo solo dare un'occhiata a un display di luci lampeggianti per attirare la mia attenzione. Ti ricordi mai di essere seduto intorno a un falò? Fissare le fiamme e rimanere completamente paralizzati, quasi come se si stesse guardando la TV. È confortante e può anche essere ipnotico. Di recente, la tecnologia ha reso la creazione della luce molto più facile da fare. Per questo, dobbiamo ringraziare questo piccoletto. Il diodo ad emissione luminosa, o LED in breve.

I LED hanno molti usi diversi, da un semplice indicatore di accensione ai segnali stradali. I LED utilizzano circa il dieci percento dell'energia di una lampadina tradizionale e possono durare circa trenta volte di più. Ciò li rende un grande successo con le aziende che cercano di fare comunicazione visiva su larga scala.

La prima persona che abbia mai segnalato gli effetti di un diodo ad emissione di luce stava cercando un'altra forma di comunicazione. Nel 1907, un uomo di nome H. J. Round stava facendo ricerche sulle onde radio per Marconi Labs. Stava usando un dispositivo chiamato rilevatore di basette di gatti, che no, non contiene alcun gatto o parte di gatto. Round stava cercando un punto dolcissimo su un carburo di silicio di cristallo quando notò qualcosa di strano. Una parte del cristallo iniziò a brillare, si illuminò di un giallo pallido, e quello era un LED.

L'esperimento di cristallo di H. J. Round è stato così bello e semplice che ho dovuto provarlo io stesso. Quindi ho preso un pezzo di carburo di silicio, quindi l'ho collegato al cavo positivo del mio alimentatore. Questa è una clip a coccodrillo. Ho agganciato un piccolo ago da cucito a terra sul mio alimentatore. Quindi ho iniziato a cercare le zone di emissione della luce.

Ho costruito la mia specie di rilevatore di baffi per gatti per mantenere l'ago in posizione in un punto particolarmente luminoso che ho trovato. Ora posso sedermi e godermi il caldo bagliore di un LED fatto in casa ogni volta che scelgo, anche se è piuttosto debole, ma è comunque bello.

Per quanto ne sappiamo, la ricerca di Round sui cristalli che emettono luce si è conclusa qui, il che è un peccato perché era decisamente intenzionato a qualcosa. Ma ovviamente non è la fine della storia. Quindici anni dopo, nella Russia imperiale, uno scienziato e inventore di nome Oleg Vladmirovich Losev notò che alcuni diodi nelle radio cominciavano a brillare un po 'quando erano in uso. Losev ha condotto molte ricerche pesanti e ha pubblicato i suoi risultati in diverse lingue. Ma, purtroppo, sembrano essere passati inosservati. Fu solo nel 1962 che un diodo a emissione luminosa visibile fu reso pratico da Nick Holonyak che lavorava alla General Electric. È ampiamente conosciuto come il padre del LED.

La tecnologia che Holonyak ha portato al pubblico è notevolmente simile al nostro esperimento sui cristalli. Un sottile filo metallico collega un lato del circuito a un piccolo pezzo di materiale semiconduttivo sull'altro lato. I due cavi del LED sono tagliati a lunghezze diverse per mostrare come deve essere collegato. Il più lungo è chiamato l'anodo e quello si connette al positivo. Il più corto è il catodo, e questo va in negativo. Per alimentare un LED, puoi semplicemente utilizzare una semplice cella moneta. Questo è un CR2032. E assicurati che il piombo più lungo sia sul lato positivo, che è più largo e più liscio, e il negativo è sull'altro. Se si prevede di utilizzare una batteria, diciamo un nove volt, sarà necessario anche un resistore per limitare la corrente in modo da non bruciare il LED. Collegare il negativo al catodo, il cavo più corto, e metteremo una resistenza da 470 Ohm tra la batteria positiva e l'anodo. Per ulteriori informazioni utili, controlla il Centro LED, e c'è un sacco di grande storia al Museo LED. Per tutti i tipi di idee di progetto, informazioni e ispirazione vai su Makezine.com.



Si Può Essere Interessati

Classe di robot MicroRAX / NXT

Classe di robot MicroRAX / NXT


Made on Earth - I robot affamati devono mangiare

Made on Earth - I robot affamati devono mangiare


Crea: Episodio 17 dal vivo: modellazione e stampa 3D (anteprima video)

Crea: Episodio 17 dal vivo: modellazione e stampa 3D (anteprima video)


How-To: Crea un telaio a spider per merletto

How-To: Crea un telaio a spider per merletto






Messaggi Recenti