Ricevi consigli post-crowdfunding al World Maker Faire di New York - 💡 Fix My Ideas

Ricevi consigli post-crowdfunding al World Maker Faire di New York

Ricevi consigli post-crowdfunding al World Maker Faire di New York


Autore: Ethan Holmes, 2019

Ericka Basile, di The Grommet

Le campagne di crowdfunding sono entusiasmanti e possono raccogliere una quantità di denaro inebriante.

Ma cosa fai dopo che la campagna è finita?

Come si fa a passare da una grande idea - forse anche una nuova ben finanziato ottima idea - per un'azienda solida e sostenibile che offre prodotti ben fatti in tempo e continua ad attrarre nuovi clienti?

Questo è il tema della presentazione di Ericka Basile al World Maker Faire di New York di quest'anno: Post-Crowdfunding Conundrum: Where Do We Go From Here?

Basile è il Senior Director of Partner Programs di The Grommet, una piattaforma di lancio di prodotti che ha caratterizzato oltre 6.000 prodotti individuali sin dal suo inizio nel 2008. The Grommet è un curatore: seleziona nuovi prodotti che i suoi dipendenti ritengono particolarmente interessanti o utili e brilla un riflettore su di loro, presentandoli al pubblico online.

Ogni giorno a mezzogiorno The Grommet fornisce un video di recensione di un nuovo prodotto da 1 a 2 minuti, così come una storia che racconta la storia dietro l'oggetto e il fondatore. Il sito fornisce anche servizi di pubbliche relazioni e social media per conto del prodotto.

Il più delle volte, The Grommet acquista questi prodotti presso o vicino all'ingrosso, come fanno i rivenditori tradizionali.

Ma l'azienda ha appena avviato un nuovo programma di accelerazione in cui collabora con aziende nascenti con un elevato potenziale, ma con esigenze di crescita specifiche. Lo staff di Grommet consiglia questi "Accelerator Partners" tramite sessioni di messa a fuoco interne, telefonate settimanali e guida in rete. Per questi Accelerator Partners, The Grommet guadagna una percentuale delle vendite dei partner da tutti i canali commerciali per un determinato periodo di tempo.

Basile ha avviato oltre 10 aziende tra cui due riviste, una società di kit di trapunta e un sito di recensione dell'app per iPad. Al The Grommet, Basile lavora con gli inventori della fase iniziale, molti direttamente dopo aver completato le loro campagne di crowdfunding, per guidarli verso il successo a lungo termine.

Le recenti storie di successo post-crowdfunding che sono state lanciate su The Grommet includono il multi-tool da portafoglio, PocketMonkey e un nuovo design per occhiali da nuoto, Frogglez.

Quindi a quali tipi di problemi dovresti pensare, dopo il crowdfunding?

La scala è una, dice Basile. Pensa a due livelli di produzione e a come pianifichi ciascuno di essi.

Per esempio:

1. Come farai 1000 widget al mese per 6 mesi?

2. Dove puoi andare quando devi ridimensionare fino a 10.000 widget al mese?

Un altro problema post-crowdfunding: le vendite.

Basile suggerisce: assumere un addetto alle vendite dedicato.

"Non puoi fare tutto al livello a cui la tua azienda è appena stata catapultata", dice. "Esci dalla tua strada."

Se sei l'inventore, dice, concentrati sulla produzione, l'imballaggio e lo sviluppo di nuove linee di prodotti. Lascia che qualcun altro pensi alle vendite.

Ecco un altro modo per raccogliere consigli post-crowdfunding: fai una lunga passeggiata tra le centinaia di mostre del World Maker Faire di New York. Troverete letteralmente dozzine di maker / imprenditori con esperienza su questo lato delle campagne di crowdfunding.

In effetti, non è probabile che tu trovi una maggiore concentrazione di esperienza di crowdfunding in qualsiasi altro posto al mondo.

Quindi, se sei un creatore con aspirazioni professionali, puoi seguire le tue "domande" sulle centinaia di prodotti esposti, con domande su come queste invenzioni stanno trovando i clienti: durante le campagne di crowdfunding ... e in seguito.



Si Può Essere Interessati

Innovazioni commestibili: il dott. Wichelecki fa buon zucchero

Innovazioni commestibili: il dott. Wichelecki fa buon zucchero


Recensione: Voltera V-One produce PCB fatti in casa personalizzati con meno sporcizia

Recensione: Voltera V-One produce PCB fatti in casa personalizzati con meno sporcizia


MakeNYC2 Meeting # 2 - un-Maker Faire!

MakeNYC2 Meeting # 2 - un-Maker Faire!


Ricostruzione della cronologia del computer: svelate le prime parti della replica EDSAC

Ricostruzione della cronologia del computer: svelate le prime parti della replica EDSAC