5, 4, 3, 2, 1 cose su Tim Lillis - 💡 Fix My Ideas

5, 4, 3, 2, 1 cose su Tim Lillis

5, 4, 3, 2, 1 cose su Tim Lillis


Autore: Ethan Holmes, 2019

L'illustratore, il grafico e l'armatore di San Francisco Tim Lillis hanno contribuito con il passare del tempo a numerose illustrazioni, tecniche e non, alle pagine di MAKE. Il suo entusiasmo per la creazione e la visualizzazione dei dati passa attraverso i suoi progetti chiari e puliti. Tim ha anche guidato la serie di mini-how-to di Tricks of the Trade che è apparso in un numero di Volumi nella sezione Toolbox. La sua ultima avventura, Music Video Race, unisce in modo creativo musicisti e registi.

Un progetto di cui sei particolarmente orgoglioso: 1. Sono molto orgoglioso della co-fondazione di Music Video Race, che è essenzialmente una piattaforma per musicisti e cineasti per collaborare e farlo da soli. Accoppiamo 20 band e 20 team di registi per realizzare video musicali in un weekend, e poi il prossimo fine settimana facciamo una grande proiezione / premiazione.

Abbiamo appena avuto il nostro secondo evento annuale alcune settimane fa ed è andato incredibilmente bene. La quantità di talento in mostra era semplicemente folle. Non potevo credere a quanta magia abbiamo imballato nella Rickshaw Stop per la proiezione. Sono stato davvero umiliato dall'atmosfera di quella stanza, della comunità, della gente, del talento, di tutto.

Non sarebbe successo senza la mia co-fondatrice Jacquelyn Marker, che è stata nel team di produzione di Mythbusters per anni, ed è semplicemente fantastica, intelligente, instancabile e con cui lavorare.

Da quando abbiamo iniziato l'evento, registi e musicisti che non erano nemmeno stati associati all'evento si sono messi insieme per realizzare altri video, i registi che hanno cercato di entrare nei video hanno avuto molte chiamate da parte delle band per lavorare insieme e una serie di incontri e proiezioni di registi sono cresciuti insieme all'evento, organizzato dai partecipanti che si sono incontrati attraverso Music Video Race.

Esempi di scatti di alcuni video di Music Video Race.

Due errori del passato che hai imparato di più: 1. Quando ero bambino, avevo alcune idee per alcuni nuovi Transformer. In parte ispirato al videogioco Spy Hunter e ai Transformers in generale, ho deciso di pianificare la loro creazione. Avevo una conoscenza approssimativa del concetto di blueprint, quindi ne ho creati alcuni per i robot. Avendo 10 anni, non sapevo veramente quali fossero i progetti.

Così ho disegnato i piani su carta da costruzione blu (blueprints, duh) e in qualche modo ho trovato un indirizzo per Hasbro (pre-internet - whaaaaat !?). Li ho imballati tutti e li ho spediti. Non ho ancora ricevuto risposta, ma sono sicuro che mi contatteranno presto. E solo per chiarire eventuali malintesi, il robot Mountain Dew del primo film di Michael Bay Transformers non ha alcuna somiglianza con i miei disegni, tranne che è COMPLETAMENTE RADICALE, DUDE.

La cosa su questi disegni è che non li ho più. Quindi la lezione che ho imparato è che la documentazione è davvero importante. L'ho imparato all'università e poi a ogni progetto da allora. Sto ancora imparando a documentare meglio e in modo più efficiente.Una volta che inizi a mettere insieme e modificare la tua documentazione per la condivisione, l'archiviazione o qualsiasi altra cosa, è allora che impari davvero ciò di cui hai bisogno, o che colpo avresti dovuto ottenere. E questo è ciò che ti rende più bravo a farlo la prossima volta. Quindi il mio consiglio è mettere insieme una presentazione, un'esercitazione, un video o un'altra presentazione di formato ogni volta che documenti qualcosa, indipendentemente dal fatto che tu la condivida o meno con altri, e questo ti aiuterà a essere un miglior documentatore del tuo lavoro.

2. Questo non è un errore di per sé, ma per un po 'ho avuto paura di "provarci". È diventato vecchio quando ho capito che non stavo facendo le cose che volevo fare, sia personalmente che professionalmente. Ora so di non aspettare fino a quando non sono completamente pronto a fare una cosa. Phillip Torrone ha un ottimo post qui su Makezine su questo che lo descrive molto bene, mettendo in evidenza soprattutto quanto sia divertente imparare nuove abilità. Devo tutto il lavoro di illustrazione che ho fatto per MAKE e CRAFT (e per questo, lavoro per Google e altri) a una e-mail cieca che ho inviato alla rivista dopo aver visto il primo numero. Ero sincero e interessato, e avevo delle capacità, ma nessuno avrebbe saputo di nulla se non avessi appena raggiunto. Non aspettare che le cose ti accadano, capita a loro.

Illustrazione di Tim per l'articolo di Roomba Hacks di MAKE Volume 10.

Tre libri che pensi che ogni produttore dovrebbe leggere: 1. Forse questa è una risposta facile, ma ho appena letto Chris Anderson makers e penso che ogni produttore dovrebbe leggerlo. Soprattutto giovani creatori, che potrebbero non ricordare un momento prima di cose come Internet e smartphone (penso che li chiamiamo semplicemente "telefoni" ora). Mette in evidenza che siamo davvero in un momento unico, e ritengo che sia molto stimolante per coloro che sono sul punto di diventare produttori, mostrando quanto sia bassa la barriera per entrare.

2. Il libro Tibor Kalman, ottimista perverso, la leggenda del design grafico Tibor Kalman e la sua azienda M & Co, è fantastica e stimolante. Mostra ciò che una persona, lavorando con una rete di persone di talento, può realizzare. Ci sono alcuni fantastici "finti finchè non si fanno" aneddoti, e c'è un saggio memorabile di David Byrne intitolato "Il Santo Graal di Nessuno Stile" in cui sollecita la ricerca creativa di assumere ogni compito in modo dinamico, mentre tenta di per rimuovere se stessi e far emergere la soluzione.

3. I tuoi vecchi quaderni di schizzi. Ci dovrebbero essere più idee in loro di quanto tu possa ricordare. Oltre a servire solo come memoria esterna, sono ottimi per combattere il blocco creativo (blocco del creatore?), Ricordandoti che sì, hai idee. E se non c'è nessuno con cui collaborare, leggerli è come collaborare con il tuo passato.

Quattro strumenti di cui non puoi fare a meno: 1. Il mio computer con Illustrator - è quello due? Le regole sono per le piazze.

2. Carta e penna: l'ho fatto di nuovo!

3. Altre persone. Le persone non sono strumenti, ma sono risorse, partner, collaboratori.

4. La bici è uno strumento? È così che vado dappertutto, ed è un bel posto dove pensare.

Una delle mini serie di istruzioni di Tim's Tricks of the Trade nella sezione Toolbox di MAKE.

Cinque persone / cose che hanno ispirato il tuo lavoro: 1. Tim Hawkinson. È un artista che ho visto esibire un paio di volte, prima in un gigantesco magazzino al Mass MoCa, dove ha creato una cosa davvero enorme, chiamata Uberorgan. È uno strumento a canna, un modello anatomico, un mucchio di spazzatura e un pianoforte per giocatore tutto in uno, ed è fantastico. Poi ho visto la sua retrospettiva al Whitney di New York, che era ugualmente impressionante. Ha un modo di trasformare i materiali di ogni giorno in qualcosa di davvero notevole. L'intraprendenza è incredibile per me.

2. Diagrammi di emergenza dell'aeroplano. Le infografiche sono piuttosto popolari al giorno d'oggi, ma il primo posto in cui ricordo di essere rimasto colpito da come l'illustrazione e il design possano trasmettere le informazioni in un modo eccitante è stato guardarle. Forse è solo che l'argomento è stato eccitante, ma sono rimasti con me.

3. Improv. Mi piace l'improvvisazione comica. Ma più in generale, mi piace quando le persone (o gli animali) tentano qualcosa per cui non sono ufficialmente preparati o per cui non hanno gli strumenti "giusti". Guardare gli elfi delle persone è a) a volte divertente e b) stimolante perché mostra che c'è sempre un altro modo di fare qualcosa. Vedere questa roba in azione è ancora meglio, però, come in un set cinematografico, quando le nuove sfide stanno sempre spuntando e sono sempre necessarie nuove soluzioni. Alcuni dei meno eleganti sono inclusi qui.

4. Musica. Ascolto sempre musica mentre lavoro, e non discrimina, anche se lo faccio. Ho scoperto che posso rafforzare il mio umore, l'entusiasmo per un progetto, l'entusiasmo, ecc. Scegliendo musica in linea con esso. Se una fase di un progetto richiede un pensiero analitico, sceglierò qualcosa di dolce - mi vengono in mente Tristeza o CocoRosie. Se si tratta di più di produzione e di realizzazione, sono più interessato a creare uno stato d'animo o un ambiente che mi permetta di abbassare la testa e disegnare / modificare / quant'altro. Potrei suonare qualcosa di più ottimista e dondolo. Cloud Nothings e The Mae Shi sono stati favoriti di recente.

La connessione tra arte visiva e musica è certamente ben consolidata. Mi è stato di recente ispirato da un saggio del compositore John Cage (a sua volta ispirato alle cose visive, tra cui i dipinti di Rauschenberg White, per il suo pezzo silenzioso 4’33”) per creare una serie di disegni in cui ho interpretato le frasi di Cage in uno stile di notazione grafica teoricamente riproducibile.

5. I miei amici. Sono costantemente stupito e ispirato dai progetti che hanno messo insieme.

Il diagramma di Tim che ha accompagnato il progetto Heli-Rocket da $ 5 di MAKE Volume 25.



Si Può Essere Interessati

Utilizzo dei quadrotti per assemblare un edificio

Utilizzo dei quadrotti per assemblare un edificio


Riscontrando con l'ecologia open source

Riscontrando con l'ecologia open source


Eventi furbi

Eventi furbi


Arduino 1.0 è uscito: ecco cosa devi sapere

Arduino 1.0 è uscito: ecco cosa devi sapere






Messaggi Recenti