5, 4, 3, 2, 1 cose su John Law - 💡 Fix My Ideas

5, 4, 3, 2, 1 cose su John Law

5, 4, 3, 2, 1 cose su John Law


Autore: Ethan Holmes, 2019

Jammer artista e cultura di San Francisco John Law ha bisogno di una piccola introduzione nella Bay Area. È stato coinvolto nella famigerata Cacophony Society sin dalla sua infanzia ed è il cofondatore del famoso Burning Man festival. È stato un promotore e scuotitore nella scena artistica della Bay Area da oltre 30 anni. È anche un partner di Laughing Squid.

John ha un nuovo libro intitolato Racconti della Società di Cacofonia di San Francisco, co-autore di Carrie Galbraith e Kevin Evans, che copre i 35 anni di storia della Cacophony Society. Nelle parole di John, il libro "include quasi ogni tipo di" making "ad un certo punto della narrazione. Gli eventi di cacofonia e molti dei gruppi correlati coperti dalla nostra storia spesso includevano costumi, set di costruzione, performance della macchina, teatro di strada, scherzi elaborati e qualsiasi altro tipo di creazione. Tuttavia, la principale realizzazione della Cacophony Society è stata la creazione della cultura ".

Siamo entusiasti del fatto che John e Carrie saranno in Center Stage alla Maker Faire Bay Area sabato 18 maggio alle 18:00. ospitato da David Pescovitz di Boing Boing. La sessione è giustamente intitolata "Cacofonia su richiesta: fare la tua cultura".

Un progetto di cui sei particolarmente orgoglioso: 1. Sono molto orgoglioso dei miei fantastici coautori per la bellissima storia di 320 pagine intitolata Racconti della Società di Cacofonia di San Francisco che abbiamo fatto insieme Credo che questo gruppo, The Cacophony Society, sia una delle organizzazioni / filosofie meno annunciate e più influenti degli ultimi 30 anni per aver ispirato le persone normali a creare la propria cultura attraverso il gioco. La cacofonia ha informato e ispirato gran parte di ciò che una volta era chiamato underground.

Due errori del passato che hai imparato di più: 1. Pensare che tutti gli altri abbiano le stesse paure di me. Sono stato ostacolato nei miei sforzi facendo supposizioni su ciò che gli altri potrebbero sapere, sentire o pensare.

2. Parte della filosofia di Cacophony era quella di "vivere ogni giorno come se fosse l'ultimo" e suonare la corda fino alla fine. Se sei coinvolto in qualsiasi tipo di teatro di strada, scherzo o azione, credo che qualsiasi reazione da parte degli altri a ciò che stai facendo sia altrettanto valida delle tue azioni. In altre parole, se stai facendo clown per strada e tieni arrestato o preso a pugni nel naso, devi prenderlo in considerazione. Il gioco è vita. Le persone possono prenderlo sul serio.

Tre libri che pensi che ogni produttore dovrebbe leggere: 1. Racconti della Società di Cacofonia di San Francisco. Il nostro nuovo libro è una sorta di manuale di istruzioni per creare una cultura divertente, intensa, a volte pericolosa e sempre amatoriale, piuttosto che consumare semplicemente la cultura "professionale" progettata e prodotta da Madison Avenue e Hollywood.

2. The Monkey Wrench Gang. La grande storia di Edward Abbey su come un piccolo gruppo di mostri determinati possa reggere il confronto con i colossi aziendali che governano il mondo. Una specie di ammonimento - il tipo di idee che Abbey presenta in questo racconto spavaldo sono necessarie ora più che mai, dato che l'oligarchia aziendale continua ad assorbire ogni forma di vita e a consumare quotidianamente più beni di consumo. Un veterinario di misantropo, un ricco chirurgo anarchico, un ambientalista di Jack Mormon silenzioso, furtivo e molto efficace, e l'incarnazione femminile della natura selvaggia su cui girano tutti e tre gli uomini sono i vivaci personaggi che l'abbazia porta in vita in questa storia colorata. The Monkey Wrench Gang è accreditato con l'ispirazione di alcune delle persone più militanti nel movimento ambientalista degli ultimi 40 anni.

3. Il libro di cucina degli anarchici. Sopravvivenza, sorveglianza, evitamento del rilevamento, vita "fuori dalla rete", come affrontare le forze dell'ordine e con persone pericolose e minacciose, come connettersi con persone che la pensano allo stesso modo nei momenti difficili, come fare cose di cui si ha bisogno fuori dagli oggetti comuni. Tutto questo e altro ancora in quella che una volta era considerata la bibbia dei disadattati sociali e di quelle persone che vogliono essere lasciate sole a vivere la propria vita.

John (all'estrema sinistra) e i suoi coautori del libro Kevin Evans e Carrie Galbraith firmano il loro nuovo libro.

Quattro strumenti di cui non puoi fare a meno: di solito non pubblicizzo prodotti di marca, quindi cercherò di mantenere gli strumenti generici.

1. Il multiutensile collegato alla cintura (fondamentale). Uso questo dispositivo almeno una dozzina di volte al giorno. Se sto lavorando a qualcosa, invariabilmente mi dimentico di portare un cacciavite o un file o delle forbici. Il multi-strumento evita di dover tornare alla cassetta degli attrezzi, al furgone o al negozio per ottenere lo strumento giusto. È anche lo strumento perfetto per la cura dei campi.

2. Il mio fari a LED ad alta intensità a fascia elastica. Esattamente quello che ti serve per l'arrampicata urbana clandestina o la speleologia. Obbligatorio per tenere le mani libere mentre lavori su qualsiasi cosa in ambienti bui. Con un filtro colorato per evitare il rilevamento e una messa a fuoco variabile dal grandangolo fino al piccolo albero.

3. Occhiali per la visione notturna a doppia lente. Un giocattolo costoso da ottenere buoni se non li usi davvero per qualcosa di importante, ma uno strumento indispensabile per i seri esploratori urbani.

4. OK, devo nominare un marchio, assolutamente impossibile: Google Earth. Strumento inestimabile per esplorare il terreno in qualsiasi tipo di esplorazione. L'ho capito per la prima volta mentre cercavo un modo per entrare in un gigantesco complesso ospedaliero abbandonato nel Midwest che sembrava impenetrabile al primo sondaggio. Guardando oltre il terreno dal punto di vista di qualche satellite senza nome che mi sovrastava, qualche anno fa mi stupì con la bellezza della sua utilità e mi sconvolse alle prospettive di come tale tecnologia sarebbe stata (e in effetti era già in quel momento) usata dai governi e affari.

John con la Doggie Diner è stato esposto a Maker Faire nel 2007, nel 2009 e nel 2010.

Cinque persone / cose che hanno ispirato il tuo lavoro: 1. Gary Warne, fondatore del San Francisco Suicide Club, amministratore principale della comunità scolastica libera, AnswerMan Newsletter, Gorilla Grotto, ecc., SF. RIP 11/83. Gary era senza dubbio la persona più "visionaria" che abbia mai conosciuto. Visionary è una parola molto oberati di lavoro in questi giorni e uno che non uso spesso. Gary è morto a 35 anni nel 1983 e non ha mai dovuto analizzare e trascrivere i particolari dei suoi ricchi 15 anni di creazione di eventi ed esperienze. E questa è l'unica ragione per cui non hai mai sentito parlare di lui prima. Spero che il nostro libro aiuti a rimediare a questa omissione.

2. Val Vale, REsearch Books SF. Body piercing e tatuaggi sui bambini di 14 anni a Topeka al giorno d'oggi? Blame Vale e i suoi libri Primitivi moderni e Bob Flanagan, Supermasochist. La rivoluzione "zine" degli anni '90 che ha ispirato i primi fanatici di internet? Vale riceve parte della colpa dei suoi libri Zines Vol 1 e Zines Vol 2. Ragazzi pazzi che si liberano di scherzi stravaganti, teatro di strada e artisti di spettacolo che diventano invece attori funzionanti della società civile? Blame Vale per il suo libro scherzi! A partire dalla seminale punk zine Cerca e distruggi nel 1977, Vale fu la scintilla iniziale per la divulgazione di gran parte del clandestino, nonché un precoce e inarrestabile difensore di importanti scrittori e figure culturali come William Burroughs, J. G. Ballard, Genesis P-Orridge.

3. Mark Pauline, artista della macchina, fondatore Survival Research Labs, SF. Praticamente da solo (nessun gioco di parole) Mark Pauline ha creato una nuova forma d'arte: l'arte macchina trasgressiva su larga scala. Ogni sfilata dell'ingegneria meccanica / battaglia di macchine / competizione robot / esplosione del mito "reality" per gli ultimi 20 anni deve un profondo inchino e ringraziamento a Pauline e alla sua allegra banda di pericolosi ingegneri sciatti.

4. Jack Davis, amministratore principale della SOMArts Gallery, SF. PES 9/07. L'ho scritto su Jack per il blog Laughing Squid quando è passato sei anni fa: in qualsiasi città, in ogni scena, in qualsiasi momento, puoi contare sulle dita di una mano che in gran parte non hanno la gente che facilita quasi tutto ciò che accade. Sono lì presto, dando un calmo, fiducioso incoraggiamento e, cosa altrettanto importante per gli artisti affamati, l'occasionale grande interruzione nel costo dell'evento o forse vari servizi forniti, ma in qualche modo non recuperati. Questi due o tre principi non si aspettano mai nulla in cambio se non assistere alla fioritura e alla crescita di quelle che considerano (e di solito sono) le imprese più meritevoli. Altri che "fanno accadere le cose" - gli individui, meritevoli o meno, che ottengono la parte del leone del credito - "sai chi sono" - sono nei giornali, alla radio, queste persone sanno chi sono quei principi sono e devono sempre loro un debito.

Jack Davis era uno di quei principi. In alcuni punti cruciali della vita di quasi tutti gli importanti artisti / scene / organizzazioni di San Francisco (sotterranei o affermati), Jack ha, in qualche modo, dimensioni ridotte o gigantesche, è stato fondamentale nella sua vita e crescita. Come direttore della SOMArts Gallery di SOMA negli ultimi 20 anni, Jack ha dato a migliaia di artisti nascenti, gruppi della comunità e provocatori il loro primo grande o importante spettacolo e un grande forum per promulgare le loro idee e il loro spirito nella scena locale.

5. Dale Dougherty, fondatore di MAKE e principale fonte d'ispirazione per il Movimento dei Maker. Ha avuto un po 'di aiuto e fortuna, di sicuro: grandi colleghi, il momento giusto per un movimento populista pratico, sostegno finanziario - ma senza la visione e la fede di Dale non saresti qui e il tuo bambino non potrebbe MAI eccitarsi nel fare qualcosa ! Vai a una delle tante Maker Faires in giro per il mondo e guarda cosa sta succedendo. 'Nuff ha detto.

John nel teatro psichiatrico asilo di Norwich. Foto di Julia Solis.



Si Può Essere Interessati

Struttura visiva di un giardino zen rock

Struttura visiva di un giardino zen rock


I 10 progetti a misura di bambino degli archivi di Make: Online

I 10 progetti a misura di bambino degli archivi di Make: Online


I bambini hanno un posto negli hackerpace?

I bambini hanno un posto negli hackerpace?


Ricetta: frullato al melograno Berry

Ricetta: frullato al melograno Berry