2012: il grande anno della stampa 3D - 💡 Fix My Ideas

2012: il grande anno della stampa 3D

2012: il grande anno della stampa 3D


Autore: Ethan Holmes, 2019

Duemiladodici anni è stato l'anno di apertura della stampa 3D. Mentre è ancora il regno dei primi utenti, il genio stampato in 3D è chiaramente uscito dalla bottiglia.

Ho fatto il check-in con diverse aziende di stampanti 3D di classe consumer per vedere come il 2012 è andato giù per loro e per avere un'idea del 2013 e oltre. Tutti quelli con cui ho parlato erano estremamente ottimisti riguardo al futuro della stampa 3D e alcuni stanno già sviluppando nuovi modelli.

Dopo il suo celebre debutto su Kickstarter, Printrbot ha continuato a superare le aspettative del fondatore Brook Drumm.

"La mia aspettativa un anno fa era zero perché abbiamo solo un anno", ha detto.

Stampante LC Plus di Printrbot.

Printrbot ha continuato a vendere circa 3.000 stampanti nel 2012 con un fatturato di quasi $ 1 milione. La maggior parte delle vendite erano a dicembre e gennaio '13 è in cima alla classifica, ha detto Drumm.

"I media tecnologici stanno iniziando a raffreddare i loro tacchi, ma il mainstream ci sta ancora dentro", ha detto.

Le migliori vendite di Printrbot provengono dal suo modello Printrbot Jr. a basso costo ($ 400) e c'è un modello ancora più conveniente a venire. Printrbot ha preso di mira le scuole come parte del proprio business plan con queste stampanti a prezzi convenienti.

All'altra estremità dello spettro, la società si sta attrezzando per rilasciare il triplo estrusore Printrbot Pro, una stampante all-metal, di punta, che Drumm dice competerà con Replicator 2 di MakerBot, ma con molto meno denaro. Calcola che costerà $ 1,200- $ 1,500. Lo chiama il modello "kitchen sink".

Nel frattempo, l'azienda è appena entrata in diretta con Makrz, un'app per iPhone con 30.000 file software 3D open source.

Parlando di MakerBot, l'industria cara è a conoscenza delle sue cifre di vendita, ma il direttore delle PR Jenifer Howard ha detto che le vendite di MakerBot Replicator 2 erano "superiori alle aspettative". Secondo i dati forniti a MAKE, la società aveva il 16% di quota di mercato di tutti Stampanti 3D (industriali e personali) dal 2009 al 2011. Nel 2011, MakerBot aveva una quota di mercato del 21,6% e nel 2012 MakerBot stimava di avere il 25% del mercato complessivo delle stampanti 3D. Attualmente, ci sono più di 15.000 stampanti MakerBot 3D in circolazione, ha detto la società.

Il tipo A di San Francisco è un altro principiante. Il direttore esecutivo Espen Sivertsten ha affermato che, in quanto azienda di un anno, desiderava rallentare e assicurarsi di soddisfare le aspettative dei clienti.

"Siamo preoccupati, infatti, che alcuni dei nostri concorrenti si siano ingranditi troppo rapidamente e che, di conseguenza, molti clienti abbiano stampanti che raccolgono polvere", ha affermato. "Una stampante che raccoglie la polvere non è una buona introduzione al meraviglioso mondo della stampa 3D!"

Stampante 3D serie 1 di Tipo A per macchine.

Tuttavia, il 2012 è stato un anno impegnativo per un'azienda che non fa marketing. Sivertsten e altri hanno sottolineato la pubblicazione di Ultimate Guide to 3D Printing di MAKE come fattore chiave nella divulgazione della tecnologia. A partire da zero a gennaio 2012, il tipo A ha venduto più di 100 delle sue stampanti della serie 1.

"È appena saltato fuori da lì", disse Sivertsten. "È stato sicuramente un buon anno per la stampa 3D."

Ha detto che la sfida per il 2013 spiegherà al pubblico cosa fanno effettivamente con le stampanti 3D ora che più persone sanno cosa sono. Per aiutare a farlo, la società ha sede sul 3rd piano del Tech Shop di San Francisco, dove le persone sono libere di verificare a cosa serve l'equipaggio di tipo A.

Anche i Trinity Labs di Portland hanno avuto un buon anno, considerando che hanno venduto una stampante che il fondatore Ezra Zygmuntowicz ha detto che non era "commercialmente fattibile".

Zygmuntowicz ha fondato l'azienda nel 2011 e stava assemblando un team per costruire una stampante in stile RepRap, ma quando ha avuto l'opportunità di vendere la stampante MendelMax, con il suo arretrato di ordini, ha cambiato marcia. Ha venduto circa 350 kit per la MendelMax nel 2012, ma ha smesso di prendere ordini a settembre. Mentre è un fan della stampante, ha affermato che le dozzine di ore richieste per assemblarlo da 400 parti provenienti da 27 diversi fornitori hanno reso difficile il lavoro dietro le quinte come una stampante di facile utilizzo.

Il mese scorso, Trinity Labs ha iniziato a prendere ordini per la stampante Zygmuntowicz destinata a vendere in primo luogo, l'Aluminatus. Con una capacità di stampa di 320 mm x 320 mm x 350 mm, ha una delle dimensioni di stampa più grandi sul mercato. Sta andando a vendere per circa $ 2.200, ma Zygmuntowicz ha offerto sconti per i pre-ordini e ha già venduto più di 100 con piani per iniziare la spedizione questo mese.

"Abbiamo venduto i primi 50 in dieci giorni", ha detto.

A Capodanno, Trinity ha superato $ 100.000 di vendite per un mese, un record per l'azienda.

"La stampa 3D è davvero in fiamme e sta esplodendo proprio ora", ha detto Zygmuntowicz.

Trinity Labs prevede anche di rilasciare una "stampante tascabile" con una piccola dimensione di stampa di 75 mm x 75 mm x 75 mm che Ezra afferma lo rende ideale per le scuole attente al budget.

"Si inserirà letteralmente nella tasca dei pantaloni quando è piegata", ha detto.

Hai comprato una stampante 3D l'anno scorso? È uno nella tua lista per quest'anno? Fateci sentire da voi.

2013 MAKE Guida definitiva alla stampa 3D

  • Guida all'acquisto di stampanti 3D - 15 recensione
  • Iniziare in 3D
  • Impara la Toolchain del software
  • Progettazione 3D per principianti
  • Stampa 3D senza una stampante

Acquista ora!

Appena rilasciato! 2014 FARE Guida definitiva alla stampa 3D



Si Può Essere Interessati

Amplificatore valvolare per iPod e diffusori per Natale

Amplificatore valvolare per iPod e diffusori per Natale


Più danno che bene? Altro su CPSIA

Più danno che bene? Altro su CPSIA


ReMake: riparazioni fai-da-te

ReMake: riparazioni fai-da-te


Uso improprio creativo dell'evento tecnologico a New York

Uso improprio creativo dell'evento tecnologico a New York