12 Awesome Women Makers presso Maker Faire Miami 2019 - 💡 Fix My Ideas

12 Awesome Women Makers presso Maker Faire Miami 2019

12 Awesome Women Makers presso Maker Faire Miami 2019


Autore: Ethan Holmes, 2019

Maker Faire Miami - che si svolge al Wolfson Campus del Miami Dade College, nel centro di Miami - festeggia il suo sesto anno, per mostrare la talentuosa comunità di produttori di Miami questo weekend, 6 e 7 aprile. La città è famosa per il suo crogiolo di culture e questo è evidente nella vasta gamma di progetti esposti all'evento. Supportato dalla John S. e James L. Knight Foundation, l'evento presenterà invenzioni e mostre interattive attraverso lo spettro della scienza, ingegneria, arte, performance e artigianato.

L'originale "Mini" Maker Faire di Miami, che si è tenuta nel 2013, è diventata il principale spazio di raccolta per i creatori e gli innovatori fai-da-te nel sud della Florida. Maker Faire dello scorso anno presso MDC ha visto la presenza di oltre 110 espositori e ha attirato grandi folle. Le mostre includevano la realtà virtuale, blocchi giganti simili a lego, veicoli a guida autonoma e una competizione di BattleBots. C'erano anche mini-workshop interattivi per tutte le età, discorsi di maker che hanno visto iniziative di creatori locali e internazionali tra cui città condivisibili, intelligenza artificiale e crisi dei rifiuti plastici, oltre a un pop-up display di Joseph Prusa Research che mostrava le nuove stampanti MK3 e alcuni degli incredibili progetti realizzati con le loro macchine open source.

Ecco uno sguardo all'evento 2018:

Negli ultimi anni, organizzazioni in tutta la Florida del Sud si sono intensificate per rendere STEAM e la cultura dei maker inclusiva e stimolante per tutte le menti curiose. Code / Art ha ispirato le ragazze a programmare la grafica generata digitalmente con Scratch, CODeLLA abilita le ragazze sottorappresentate e minoritarie con programmi di codifica e imprenditorialità, e The Girl Scouts ha aggiunto badge che preparano le ragazze con abilità nell'informatica. I talentuosi produttori di Maker Faire Miami hanno organizzato una serie di nuove ed entusiasmanti attività pratiche per coinvolgere questa nuova generazione di Maker, e presenta relatori e vetrine di un certo numero di donne straordinarie che ispirano e fungono da modelli!

Ci sono così tanti esempi straordinari di leader donne forti, ma ne mettiamo in evidenza alcuni per darti un'anteprima di cosa c'è in serbo quest'anno a Maker Faire Miami:

Anouk Wipprecht

La designer olandese FashionTech Anouk Wipprecht crea design in anticipo sui tempi, combinando le ultime novità in scienza e tecnologia per rendere la moda un'esperienza che trascende le mere apparenze. Vuole che i suoi indumenti facilitino e aumentino le interazioni che abbiamo con noi stessi e con ciò che ci circonda. Il suo abito Spider è un perfetto esempio di questa estetica, in cui i sensori e le braccia mobili sul vestito aiutano a creare un confine più definito dello spazio personale mentre impiegano uno stile feroce. Collaborando con aziende come Intel, AutoDesk, Google, Arduino, Microsoft, Samsung, Adobe, Adidas, Cirque Du Soleil, Audi, Disney, Swarovski e la società di stampa 3D Shapeways, lei ricerca come il nostro futuro sembrerebbe mentre continuiamo a integrare la tecnologia in quello che indossiamo e, cosa più importante, in che modo questo cambierà la nostra prospettiva su come ci interfacciamo con la tecnologia. Incontrala a Maker Faire Miami e scopri come crea e controlla i suoi progetti.

Andrea Suarez

Andrea apprese per la prima volta della robotica come matricola delle scuole superiori, che spostò rapidamente i suoi obiettivi di carriera da artista ad ingegnere. Ora ha oltre 15 anni di esperienza nella robotica da combattimento, vincendo numerosi titoli nazionali. Andrea è presente su BattleBots su ABC come capitano della squadra Witch Doctor, che era un quarterfinalista della Stagione 1 e il numero 3 della stagione 2. Witch Doctor è disponibile come giocattolo HEXBUG online e nei negozi. Di recente ha presentato al Kennedy Space Center la progettazione di danni e ridondanza e ha parlato in gruppi di discussione per una varietà di pubblico. Attualmente sta lavorando in ricerca e sviluppo a Zimmer Biomet, dove si è concentrata sul trauma degli arti superiori negli ultimi 9 anni e ha ricevuto numerosi brevetti di utilità. Andrea ha conseguito la laurea in ingegneria biomedica presso l'Università di Miami. A Maker Faire Miami, ospiterà una tavola rotonda di BattleBots insieme a Team Hypershock e Team Rotator.

Esteffanie spiega tutto

Di giorno, Estefannie è il capo dell'ingegneria del software per un'azienda tecnologica che sviluppa un impianto di trivellazione autoprodotto.Dopo ore, Estefannie entra nella sua zona Maker con Estefannie Explains It All, il suo canale YouTube in cui condivide il suo processo, i suggerimenti e i trucchi mentre costruisce una vasta gamma di fantastici progetti - accendi un casco Daft Punk stampato in 3D. A Maker Faire Miami, Estefannie parlerà di come fare errori e rompere le cose facciano parte del suo processo di apprendimento di fare realmente le cose. Il pubblico sarà ispirato a iniziare a fare progetti, a costruire più cose e a non avere paura di commettere errori lungo il percorso. Ascoltala mentre parla ai talk maker e fai le sue domande al Meet and Greet!

Natalie Zlamalova

Nel 2014, Natalie ha co-fondato lo studio collaborativo A M L g M A T D, insieme a Laz Ojalde, dove sperimentano opere d'arte, oggetti di design e ambienti che riflettono i punti di vista stravaganti di Laz e Natalie e l'amore per i materiali insoliti e trascurati. Ispirati da motivi e colori specchiati nel mondo di tutti i giorni, guardano l'ambiente circostante con un nuovo paio di occhi e lo ridefiniscono con un pizzico di arguzia e umorismo. Hanno creato varie strutture di padiglioni nel corso degli anni che sono state presentate a Maker Faire Miami, Maker Faire Orlando, e in Untitled Art Fair durante Art Basel. Quest'anno stanno portando una nuova creazione: la Philodendron Folly, una struttura in alluminio che utilizza gonfiabili giganti per creare ombra.

Daisy Pupo

Daisy è co-fondatrice e presidente di Moonlighter Makerspace, A STEAM Learning Center, FabLab e Co-Working space nel Wynwood Arts District di Miami. La sua passione per il design, l'architettura e l'istruzione si combinano tutti nel makerspace. Dalla creazione di una serie di programmi educativi che insegnano ai bambini a creare (quasi) qualsiasi cosa, a progettare e costruire una serie di pop-up urbani e a gestire le operazioni di uno spazio collaborativo in studio - Daisy fa tutto! A Maker Faire, eseguirà una delle attività pratiche presenti su Maker Passport - creando una stampa fotografica utilizzando carta sensibile alla luce!

Abby K.

Abby K. è una studentessa di quinta elementare al Pinecrest Academy South Campus. Ha iniziato ad esplorare la sua passione per la robotica in seconda elementare. Durante questo periodo, ha notato che era una delle uniche ragazze che partecipavano alla robotica. Ha deciso di rendere la robotica meno intimidatoria per le ragazze e ha creato il canale YouTube VEX iCutie. Il canale YouTube accompagna gli spettatori passo dopo passo nel processo di costruzione dei robot. Ha fan in tutti gli Stati Uniti che le mandano e-mail e fanno domande. VEX iCutie ha recentemente partecipato alla competizione VEX IQ Robotics del South Florida State e il suo team ha vinto il premio Sportsmanship. Vieni a visitare VEX iCutie e fagli spiegare come la robotica è "Girl Powered"!

Tina Marie Suizzo

Tina è junior alla Florida International University studiando ingegneria meccanica. È una studentessa leader di EdgeLab, uno dei makerspace del campus e prima nel suo genere alla FIU, dove facilita la crescita della community dei maker con i suoi mentori EdgeLab. Tina Marie ama la produzione e l'artigianato di qualsiasi tipo, è una convinta sostenitrice che chiunque può fare con gli strumenti e le conoscenze giuste. A Maker Faire, verrà affiancata da altri studenti di EdgeLab per eseguire l'attività Make-A-Button.

Prisca Milliance

Dopo aver conseguito una laurea in giornalismo presso la Georgetown University nel 2005, ha rivisitato il suo amore per l'infanzia per l'arte e la moda quando si è iscritta a un corso di design dei costumi alla Boston University. Ha preso l'anno prima di iniziare la sua laurea per viaggiare attraverso gli Stati Uniti come assistente di costume per il Ringling Bros Circus. Ha lavorato come designer tecnico per marchi contemporanei tra cui Mara Hoffman, Tracy Reese e Vanilla Beach. Ha una forte affinità per l'uso della tecnologia nella creazione di moda tra cui l'illustrazione digitale e il modellismo in CAD. L'amore per l'arte e la storia della moda è ciò che l'ha portata a questa professione. Il suo obiettivo è condividere la curiosità e l'interesse nella ricerca con la comunità delle MFI. Incontrala presso lo stand del Miami Fashion Institute e acquista gioielli 3D e Laser Cut progettati dagli studenti e dai docenti della MFI utilizzati per raccogliere fondi per borse di studio.

Cristina Serarols

Cristina ha un background professionale nella pubblicità ed è anche un'artista. Dipinge da quando aveva 8 anni. Attualmente è in missione per servire la comunità e fa del bene l'obiettivo di vivere una vita più felice. Il suo progetto, The Last Straw, spera di generare consapevolezza del volume dei rifiuti di plastica nella nostra società accettando donazioni di cannucce da privati ​​e aziende che cercano di liberarsene - e quindi di creare un'opera d'arte da loro! Guarda i suoi lavori in corso alla Maker Faire Miami!

Kimberly Trelles

Kimberly è una mamma - il suo progetto di passione è diventato Trelles Cottage, una società a conduzione familiare che produce gli accessori più #Miami sfoggiando spiritosi giochi di battesimo mistici con disegni stravaganti. Visita il suo stand a Maker Faire Miami per segnare la tua maglietta "Tengo Chisme".

Julie Brumlik

Julie Brumlik è una designer di Miami con carte pop-up 3D. Le sue carte sono tagliate al laser e assemblate al 100% a mano, una combinazione di tecnologia e artigianato. Visita la sua cabina pratica, acquista fantastiche carte artistiche e impara i segreti di creare magici pop-up!

Paloma Dueñas

Paloma è un artista multidisciplinare che esprime la sua creatività in diverse direzioni. È una musicista professionista, musicoterapista e insegnante, specializzata in autismo e integrazione sensoriale e lavora in collaborazione con diverse organizzazioni con bambini, con e senza disabilità, nella comunità. Paloma si esibisce anche a livello locale con il suo progetto di musica jazz brasiliana chiamato Brasoul. Fermati dal suo negozio pop-up pieno di arte d'ispirazione messicana fatta a mano, fotografia originale, gioielli e abbigliamento. Troverai foto di Frida Kahlo riciclate e schede di gioco La Loteria, oggetti trovati e opere di shadowbox.

Ci piacerebbe poter parlare di ogni produttore perché ci sono così tante persone fantastiche da evidenziare - ma devi solo venire alla Faire per incontrarli tutti! Potresti venire a Maker Faire Miami per vedere le Power Wheels Racing Series, o fare un cono di neve con una gigantesca ruota per criceti, o per serigrafare la tua T-shirt, ma assicurati di prendere un momento per parlare con la gente. Sono quelli che fanno accadere tutto e sono spesso disposti a condividere un sacco delle loro conoscenze con voi. Così sicuro, potresti portare a casa un baccello di pianta formato da vuoto, un circuito di luce che hai saldato tu stesso, o un pulsante personalizzato, ma il vero premio sono tutte le persone che hai incontrato e tutte le cose che hai imparato. Spera di vedere Ehi, tu!

Scopri tutto ciò che accade a Maker Faire Miami e come partecipare sul sito web e segui su Twitter, Facebook e Instagram.



Si Può Essere Interessati

L'artista trasforma la galleria in officina

L'artista trasforma la galleria in officina


Video inquietante indica il lato più oscuro dei droni

Video inquietante indica il lato più oscuro dei droni


La scultura simile a Theremin somiglia alla fortezza della solitudine

La scultura simile a Theremin somiglia alla fortezza della solitudine


La tecnologia è il nuovo rock and roll alla Maker Faire di Bilbao

La tecnologia è il nuovo rock and roll alla Maker Faire di Bilbao